Uaar Ragusa

Blog dei soci Uaar della provincia iblea

Richiesta di sale per commiati pubbliche: disponibilità da Ialacqua Migliore e Poidomani

funerale_laico

L’appello delle associazioni Uaar Ipazia e SoCrem ai candidati a sindaco della provincia di Ragusa, affinché si impegnino a istituire sale per commiati, non è caduto nel vuoto. Almeno non a Ragusa e Modica, i due Comuni più grandi tra quelli interessati dalle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno, mentre nessuna risposta è arrivata dalle più piccole Comiso e Acate. Continua a leggere…

Annunci

Sciogliamo i nodi 2018

SIN18-locandina

Domenica 3 giugno, a Ragusa Ibla, si terrà la seconda edizione di “Sciogliamo i Nodi”, la giornata tutta ragusana di lotta all’omofobia. Quest’anno Agedo, Amnesty International, Generazione Zero, G. L. S., Leo Club Ragusa, Libera, S. M. A. R. T., Try Changing e UAAR hanno scelto di centrare la giornata sulla lotta alle etichette. Continua a leggere…

Quelle locandine propagandistiche negli ospedali pubblici

volantinocav

Appello ad Asp, ospedale Maria Paternò Arezzo, reparto di ginecologia e ostetricia

Da quarant’anni le donne italiane hanno la facoltà di esercitare un diritto che oggi è riconosciuto nella maggior parte delle nazioni più evolute e non solo: quello di interrompere una gravidanza indesiderata. Il 22 maggio del 1978 è infatti la data in cui la legge 194 che regola le interruzioni di gravidanza è stata approvata dal Parlamento. Una legge all’avanguardia perfino oggi, sopravvissuta tre anni dopo a un referendum che ne proponeva la parziale abrogazione, ma che fu invece respinto da ben due terzi dei cittadini. Continua a leggere…

Se la morte non è una livella: il commiato di un non cattolico

funerale_laico

Appello ai candidati a sindaco per una sala commiati

«È impossibile essere sicuri di qualcosa se non della morte e delle tasse», scriveva Christopher Bullock. In realtà c’è chi alle tasse riesce perfino a sfuggire, cosa che invece risulta impossibile da fare nei confronti della morte, che prima o poi becca tutti. Naturalmente l’aspettativa di vita è direttamente proporzionale alla classe sociale a cui si appartiene, questo lo sanno tutti. I più poveri hanno meno possibilità di ricorrere a cure e in generale le loro condizioni di vita non preludono a un’esistenza lunga, ma pur sempre a termine. Quello che al contrario non tutti sanno è che nemmeno i morti, come i vivi, hanno tutti le stesse possibilità. O meglio, non le hanno i loro cari. Continua a leggere…

Il 21 aprile è la Giornata del Biotestamento, a Marina di Ragusa il gazebo Uaar

giornata-biotestamento-21-aprile

Una giornata nazionale per informare e sensibilizzare sulle cosiddette Disposizioni Anticipate di Trattamento, organizzata dall’Associazione Luca Coscioni, dall’Uaar, dai Radicali Italiani e dalla Chiesa Pastafariana Italiana. Sarà il prossimo 21 aprile, sabato, e vedrà impegnati i volontari delle associazioni aderenti in oltre cento Comuni italiani. A Ragusa sarà il circolo Uaar a organizzare un gazebo informativo in piazza Duca degli Abruzzi a Marina di Ragusa, a partire dalle ore 17.00. Continua a leggere…

Navigazione articolo